La qualità delle immagini

Home / il mestiere del grafico / La qualità delle immagini

Le immagini, come spesso mi capita di dire, sono una parte fondamentale della comunicazione.
Ovviamente, però, non tutte le immagini sono una parte positiva ed utile della comunicazione. Innanzitutto va considerata la scelta dei soggetti delle immagini: devono essere pertinenti al messaggio che si vuole inviare e descrittive della propria attività/iniziativa.

Inoltre ci sono un sacco di altri fattori da prendere in considerazione nella scelta delle immagini, ma in realtà in questo articolo voglio soffermarmi sul tema della qualità delle immagini: scegliere una foto di buona qualità è indispensabile e fondamentale tanto quanto sceglierne una pertinente.
Ma cosa si intende con foto di buona qualità? Qui di seguito ho inserito due versioni della stessa foto (il mio amato caffè.. 😉 ) che credo siano illuminanti: nella versione di sinistra si capisce chiaramente che è la foto di una tazza di caffè, ma al tempo stesso è evidente che la foto sia di brutta qualità (in gergo sgranata o pixelata); lo stesso soggetto riproposto a destra in buona qualità, non solo è più chiaro, ma è più invitante ed attrattivo.

 


Facendo un esempio un po’ grossolano, se stessi preparando una pubblicità per un bar usando la versione di destra aiuterei il mio cliente ad avere più clienti, invogliati dalla foto ad andare a degustare un buon caffè nel suo locale, mentre usando la foto di sinistra sicuramente la stessa pubblicità avrebbe molta meno efficacia.

Probabilmente in molti penseranno: che ovvietà! ..e avrebbero anche assolutamente ragione! Il fatto però è che molto spesso mi capita che l’ipotetico cliente titolare del bar di cui sopra mi invii (magari con WhatsApp) una foto peggiore di quella riportata e sinistra, sperando di avere il risultato di destra! (e a questo punto, se qualche collega sta leggendo questo articolo sono sicuro che sta annuendo!)
Aggiungo che di principio trovo sgradevole e inutile fare post sui social o nei blog in cui si grida all’incompetenza e ignoranza dei clienti: ed infatti non è questo il mio intento.
Piuttosto mi preme far capire ai non addetti ai lavori che non tutte le immagini che trovano con il loro smartphone sono adatte ad essere utilizzate per le loro iniziative pubblicitarie, per due ottime ragioni:
– spesso le foto che trovano sono di bassa qualità
– quasi sempre queste foto sono tutelate da copyright (ossia qualcuno le ha create, scattate, acquistate, ecc.. 

Come venire fuori da questa impasse: semplicemente tenendo presente che ci sono dei limiti legali e strutturali riguardo alla scelta delle immagini, e affidandosi a dei professionisti.
Un grafico vi può consigliare nella scelta delle immagini: spiegandovi quali possono essere utilizzate gratuitamente, realizzandone appositamente per voi o assistendovi nell’acquisto tramite specifici siti internet: in ogni caso vi aiuterà a scegliere immagini che abbiano le caratteristiche necessarie all’utilizzo che volete farne.
Infine, se si tratta di fotografie della propria attività, una delle prime scelte, se il budget lo consente, dovrebbe sempre essere quella di affidarsi ad un fotografo: come sempre, secondo me, vale il principio che affidarsi ad un professionista è sempre la scelta più saggia!