Voglio spendere poco!

Home / il mestiere del grafico / Voglio spendere poco!

..già..tutti vogliamo spendere poco!..anzi, il meno possibile!

In realtà però è difficile, quasi impossibile, stabilire cosa significhi spendere poco.. e non è detto che una volta spesi pochi euro si sia fatta una buona cosa!

La strategia migliore è sempre quella di valutare bene i costi e i benefici di ogni specifica azione di marketing  prima di decidere se valga o meno la pena di adottarla. Sta anche alla professionalità e alla serietà del consulente (o di chi comunque vi assiste o consiglia nelle vostre scelte) la bravura di mettere correttamente in rilievo sia i costi che i benefici.

In ogni caso ok spendere poco, ma la vera domanda da porsi è: quello che sto spendendo mi porterà un reale beneficio? Perché a volte vale la pena spendere qualcosa in più o magari rimandare (e non spendere proprio nulla) piuttosto che spendere malamente il proprio denaro.

Facciamo un esempio per essere più chiari e consideriamo una persona che abbia bisogno di dotarsi di nuovi biglietti da visita, magari perché ha cambiato numero di telefono e quelli che ha riportano ancora quello vecchio.

Spendere poco in questo caso cosa significa? Forse mettersi una sera con una penna a cancellare il vecchio numero scrivendo a mano quello nuovo sui biglietti che già si posseggono? Oppure magari fare un po’ di fotocopie del biglietto in possesso  cercando di inserire il nuovo contatto?

Ok..questi sono casi “estremi”, ma non così tanto.. valutiamo invece insieme cosa si può fare per “spendere poco” senza cadute di stile..

Ci si può rivolgere a chi aveva stampato i biglietti la prima volta, e chiedere una ristampa aggiornata
Oppure si può pensare a fare dei nuovi biglietti da visita, magari rinnovando un pochino la grafica e di conseguenza l’aspetto che si da di se ai nostri clienti.. e comunque non si finisce mai a spendere una cifra impossibile!

Piuttosto per risparmiare qualcosa si può valutare meglio la tiratura dei biglietti che si andranno a fare (chi non ne ha decine di inutilizzati in qualche cassetto..), oppure scegliere dei materiali di buona qualità ma magari un po’ più economici..

In definitiva quindi la morale è non spendere poco, ma spendere bene!
Il mio approccio in questo senso è chiaro: cerco sempre di far spendere la cifra più ragionevole possibile; se poi al  cliente sembra sempre troppo alta allora preferisco consigliare di rimandare l’investimento piuttosto che insistere per poi avere risultati scarsi o peggio ancora negativi!

Lascia un commento