Il Trap e il web

E' notizia di qualche giorno fa: anche il leggendario Trap (per chi proprio proprio non lo sapesse Giovanni Trapattoni, vera e propria icona del calcio italiano) da deciso, ad oltre 80 anni, di "sbarcare" sui social e di inaugurare il suo sito internet ufficiale. La notizia secondo me è interessante, perché, come lo stesso protagonista racconta, "..Nel mio piccolo cerco soltanto di colmare il divario imparando e usando questi mezzi così cari ai giovani, il nostro futuro." Credo che oltre ad una nota di colore, e magari a motivazioni di carattere personale del Trap, sia assolutamente interessante valutare quelle che sono state le scelte effettuate da lui e dal suo staff o comunque da chi collabora con lui. Oltre ad attivare degli account sui principali social network, è stato creato…
Leggi tutto..

“Il cugino”

Quante volte capita di parlare con qualcuno che mi dice "sai, quel lavoro l'ho poi fatto fare da un mio cugino, che poi ha un amico che un po' se ne capisce e sai..così ho risparmiato qualcosa..beh poi insomma, più o meno l'ha fatto bene.." Detto che ovviamente non sta a me giudicare le scelte altrui, però mi sono convinto che questa ormai classica frase può rimandare a due scenari: il lavoro è stato fatto da un concorrente o veramente l'ha fatto "il cugino" Nel promo caso non capisco, ammetto. Voglio dire, è ovvio che ciascuno affida a chi ritiene più opportuno la realizzazione di un qualsivoglia lavoro, dal sito alla locandina e così via.. Non per presunzione, ma credo che la concorrenza non possa che far bene! Nel secondo…
Leggi tutto..

Buoni propositi..

Come spesso capita con l'inizio del nuovo anno tutti ci proponiamo di ritrovare delle buone abitudini.. e quest'anno anche io mi allineo: mi propongo di scrivere ogni settimana un articolo del blog! "Ma se non lo hai mai fatto prima cos'è cambiato?"Beh, ho deciso di cogliere un opportunità che in realtà è sotto ai miei occhi da un po' di tempo..Ogni giovedì mattina, infatti, prendo parte alla riunione settimanale del mio Capitolo BNI Valbomida e ogni giovedì ho l'opportunità di presentare la mia attività o una mia iniziativa ad un gruppo di oltre imprenditori e professionisti. Spesso, quindi, il mercoledì sera mi ritrovo a fare il punto sul mio lavoro, su quel che faccio e su cosa vorrei comunicare, anche per non annoiare la mia platea dicendo sempre le stesse…
Leggi tutto..
Ma aggiornare il sito?!..no eh..

Ma aggiornare il sito?!..no eh..

Hai ragione Daniele.. ma sai..ho tanto lavoro..non ho tempo.. la sera sono stanco.. e i clienti.. i fornitori.. diciamo che conosco quasi tutte le risposte e che sarebbero tutte valide, ma.. ma c'è un grande MA! La questione è semplice: nel momento in cui si è creato un sito si è fatto un investimento su di sé stessi e sulla propria attività, per promuoversi, farsi conoscere, aumentare la propria reputazione.. e se la notizia più recente che avete "inviato al web" è quella della foto.. per quanto la notizia sia stata storica e memorabile, beh.. qualcosa non sta andando per il meglio! Senza scendere in facili speculazioni (il tempo per i selfie lo troviamo tutti.. e una sbirciata al meteo per il weekend non la disdegniamo mai..) quel che mi…
Leggi tutto..

La coerenza del progetto

La coerenza è un requisito fondamentale per tutti i tipi di progetto, per cui anche i progetti di promozione o di grafica pubblicitaria non fanno eccezione. Non basta infatti investire tempo e risorse per essere certi di poter ottenere i risultati aspettati ma, tra le varie componenti, è di primaria importanza la coerenza del progetto. Cosa intendo per coerenza del progetto? In poche parole credo che la coerenza di un progetto pubblicitario si concretizzi in due aspetti: - continuità con le iniziative già intraprese in passato e con il patrimonio della vostra attività  - pertinenza con il vostro settore di attività Per quanto riguarda la continuità rispetto alle iniziative già intraprese penso alla valorizzazione del logo, alla scelta dei font e dei colori, alla selezioni delle immagini. Tutto quello che…
Leggi tutto..

Il rispetto del budget

Quanto voglio spendere per questa iniziativa pubblicitaria? Potrei voler spendere qualche decina di euro, oppure voler investire una cifra più sostanziosa. Secondo me non esiste la cosiddetta cifra giusta, ma esiste una linea di condotta giusta da tenere: rispettare il budget che il cliente si è prefissato. Mi capita spesso che, a priori, il cliente non abbia una chiara idea di quanto voglia spendere, ma che, attraverso la richiesta di preventivo si informi per capire quanto una certa iniziativa gli possa costare e da qui maturare una sua idea di budget. Di conseguenza il preventivo che vado a consegnare ricopre un ruolo chiave in materia di rispetto del budget. Per questo in tutti i miei preventivi metto "nero su bianco": - il costo del mio lavoro - gli eventuali costi non…
Leggi tutto..

La qualità delle immagini

Le immagini, come spesso mi capita di dire, sono una parte fondamentale della comunicazione. Ovviamente, però, non tutte le immagini sono una parte positiva ed utile della comunicazione. Innanzitutto va considerata la scelta dei soggetti delle immagini: devono essere pertinenti al messaggio che si vuole inviare e descrittive della propria attività/iniziativa. Inoltre ci sono un sacco di altri fattori da prendere in considerazione nella scelta delle immagini, ma in realtà in questo articolo voglio soffermarmi sul tema della qualità delle immagini: scegliere una foto di buona qualità è indispensabile e fondamentale tanto quanto sceglierne una pertinente. Ma cosa si intende con foto di buona qualità? Qui di seguito ho inserito due versioni della stessa foto (il mio amato caffè.. ;) ) che credo siano illuminanti: nella versione di sinistra si…
Leggi tutto..

La scelta (e la filosofia) dei colori

I colori.. che passione! Sarò sincero.. secondo me la scelta dei colori è una delle cose più belle e più appassionanti del mio lavoro: avere tra le mani una guida colore e iniziare a scegliere le giuste tonalità, oppure crearne una propria, ancora più personale e personalizzata.. e poi accostamenti, scostamenti.. insomma i colori sono una gioia per gli occhi, ma anche.. un bel grattacapo! Già perché poi la gestione dei colori non è una cosa così semplice come potrebbe apparire: sia che si tratti di webdesign che di grafica pubblicitaria ci sono alcune situazioni che vanno gestite al meglio.  Prima di tutto va detto (così, giusto per informazione..) che molte variabili tecniche influiscono sulla resa dei colori stessi: banalizzando non poco il discorso diciamo che per quanto riguarda il…
Leggi tutto..

Nuovi biglietti da visita.. e brochure!

E dopo il restyling del logo, del sito, e delle pagine social non si poteva certo trascurare il materiale cartaceo! Quindi finalmente oggi sono arrivati i nuovi biglietti da visita e la nuova brochure! Ovviamente in linea con il nuovo approccio grafico che ho voluto dare alla mia attività, ma, a differenza del passato, ho deciso di stampare tutto su carta riciclata! Recentemente infatti mi è capitato di distribuire parecchi biglietti da visita (anzi, a dire il vero mi è proprio capitato di riscoprirli..) e mi sono reso conto che comunque tanto materiale cartaceo significa anche un piccolo peso in più per l'ambiente, per cui ecco un nuovo trend che mi propongo e vi propongo: quando possibile usiamo, anzi riusiamo la carta!    
Leggi tutto..

Marketing non è solo per le grandi aziende!

Giusto stamattina, chiacchierando con un cliente titolare di un negozio, siamo finiti a parlare di marketing e.. solo a sentire pronunciare la parola la sua espressione è cambiata, come a dire "e io che c'entro? sono un tranquillo negoziante, non è roba per me!".. sembrava quasi di aver proposto un hamburger ad un vegetariano! Riflettendoci meglio questa cosa accade spesso, come se le piccole o micro imprese, oppure i liberi professionisti, non avessero la possibilità o la necessità di fare marketing, come se questa attività fosse un prerogativa delle grandi aziende, delle multinazionali o cose simili.. ma non è affatto così! L'equivoco nasce sostanzialmente da due categorie di motivi: da un lato il termine inglese (una volta tanto non usato a sproposito non essendoci un buon corrispettivo in italiano) complica un po' l'idea di…
Leggi tutto..